AA004 – 6 amplificatori multiuso

Questa volta non si tratta di un circuito completo, ma di sei piccoli circuitini, più precisamente sei amplificatori audio di piccola potenza che vanno dai 100mW del più piccolo fino ai 6,5W, con tensioni di alimentazione comprese tra i 3,6V ai 18V.

 

Eccoli qui sotto elencati:

 

1° schema, amplificatore multiuso da 2,5W con LM380

Questo tipo di amplificatore molto usato fin dagli anni 80 per radio portatili, radiosveglie, fonovaligie ecc, ha il vantaggio di funzionare in vari modi e grazie alla bassa corrente di riposo anche a pile.

Funziona perfettamente da 9 a 16V, anche se alcuni lo sottoalimentato a 6V (in tal caso risulta difficile prelevare più di 450mW), l’ ideale è usarlo a 12V con carico di 8 ohm.

image003

 

Elenco componenti AA004a:

 

R1 = 47KΩ logaritmico                               C5 = 470uF 16V elettrolitico

R2 = 10Ω 0,25W                                         U1 = LM380

C1 = 470nF 50V poliestere

C2 = 100nF 25V ceramico

C3 = 100nF 25V ceramico

C4 = 1000uF 16V elettrolitico

2° schema, amplificatore multiuso da 2,5W con LM380N8

Come il precedente, ma con chip più piccolo in contenitore 8P, vista la maggior difficoltà a smaltire il calore rispetto alla versione 14P consiglio di non alimentarlo oltre i 12V in quanto scalderebbe molto più rapidamente aumentando il rischio guasti.

image005

 

Elenco componenti AA004b:

 

R1 = 47KΩ logaritmico

R2 = 10Ω 0,25W

C1 = 470nF 50V poliestere

C2 = 100nF 25V ceramico

C3 = 100nF 25V ceramico

C4 = 1000uF 16V elettrolitico

C5 = 470uF 16V elettrolitico

U1 = LM380N8

 

3° schema, amplificatore multiuso da 2W con LM386

Questo curioso circuito in passato era molto usato anche come modulatore in AM nei trasmettitori CB amatoriali, vista la sua semplicità e l’ elevata efficienza era preso a esempio pure nelle scuole, qualcuno ne usò due per farlo in versione stereo come amplificatore per cuffie.

 

image007

Elenco componenti AA004c:

 

R1 = 47KΩ logaritmico

R2 = 220Ω 0,25W

R3 = 10Ω 0,25W

C1 = 1uF 16V elettrolitico

C2 = 10uF 16V elettrolitico

C3 = 100nF 25V ceramico

C4 = 100nF 25V ceramico

C5 = 470uF 16V elettrolitico

C6 = 1000uF 16V elettrolitico

U1 = LM386

 

4° schema, amplificatore multiuso da 1W con TBA820

A differenza degli altri rappresentati in precedenza, questo schema è largamente consigliato per l’ uso di pile a 9V, diversamente dagli altri, il ramo positivo è polarizzato con l’ effetto bootstrap grazie a C6 e R4 (configurazioni usate circuiti di potenze molto superiori), se alimentato a 5V, la potenza in uscita di aggira intorno ai 200mW.

 

image009

Elenco componenti AA004d:

 

R1 = 47KΩ logaritmico

R2 = 100kΩ 0,25W

R3 = 100Ω 0,25W

R4 = 68Ω 0,25W

R5 = 10Ω 0,25W

C1 = 1uF 16V elettrolitico

C2 = 100nF 25V ceramico

C3 = 100uF 16V elettrolitico

C4 = 470uF 16V elettrolitico

C5 = 2,2nF 25V ceramico

C6 = 100uF 16V elettrolitico

C7 = 470uF 16V elettrolitico

C8 = 100nF 25V ceramico

U1 = TBA820M

 

Gli schemi precedentemente rappresentati vanno bene in molti casi ma per chi desidera qualcosa di meglio conviene realizzare uno dei due rappresentati in seguito:

 

5° schema, amplificatore da 5W con TDA2002

Questo schema, sfrutta le caratteristiche del TDA2002 della SGS/THOMPSON, un componente molto versatile che funziona bene dove serve una buona potenza, in passato era molto usato nelle autoradio, il finale è in classe B e richiede l’ uso di un piccolo dissipatore, funziona egregiamente da 10 a 16V erogando potenze comprese tra i 1,8W (10V su 8ohm) fino a 5W (15V su 4 ohm) oltre è meglio non andare per non metterlo a rischio.

 

image011

 

Elenco componenti AA004e:

 

R1 = 47KΩ logaritmico

R2 = 1kΩ 0,25W

R3 = 33Ω 0,25W

R4 = 10Ω 0,25W

C1 = 1uF 16V elettrolitico

C2 = 100nF 25V ceramico

C3 = 1000uF 16V elettrolitico

C4 = 220uF 16V elettrolitico

C5 = 100nF 25V ceramico

C6 = 1000uF 16V elettrolitico

U1 = TDA2002

6° schema, amplificatore da 6,5W con TDA2003

A differenza del precedente, questo integrato lavora in classe AB e ha una maggiore corrente di uscita, se alimentato a 18V con carico di 4 ohm supera i 6,5W, la qualità del segnale riprodotto e la purezza spettrale ha fatto si che in passato venisse usato in moltissimi apparecchi stereo di piccola potenza, sia in auto che domestici.

Se alimentato a 15V lavora egregiamente pure con carico di 2 ohm erogando anche 8W, ma il surriscaldamento e lo stress da lavoro ne abbreviano la durata.

 

image013

 

Elenco componenti AA004f:

 

R1 = 47KΩ logaritmico

R2 = 1kΩ 0,25W

R3 = 33Ω 0,25W

R4 = 10Ω 0,25W

C1 = 1uF 16V elettrolitico

C2 = 100nF 25V ceramico

C3 = 1000uF 25V elettrolitico

C4 = 220uF 16V elettrolitico

C5 = 100nF 25V ceramico

C6 = 1000uF 25V elettrolitico

U1 = TDA2003

 

 

Ti è piaciuto questo progetto? Nel sito ce ne sono tantissimi altri, COMPLETI come questo e PRONTI PER ESSERE REALIZZATI.

paperbackstack_550x498

Abbonati Subito

L'abbonamento sarà IMMEDIATAMENTE ATTIVO!
Ti aspettiamo online!

Ti è piaciuto questo progetto?
Iscrivite oggi stesso alla nostra newsletter e ricevi gli aggiornamenti su tutti i nostri nuovi progetti direttamente nella tua email!
Una Risposta

Lascia una Risposta

Tutti gli ordini pervenuti e pagati tra il 16 Dicembre ed il 7 Gennaio verranno evasi a partire dal giorno 8 Gennaio. Buon Anno Nuovo! Rimuovi